Grazie a tutti!!!!

locandina fdc 21

Dopo un anno di stop ripartire non è stato facile….anche perché questa pandemia ha anche raffreddato notevolmente le relazioni sociali. Ma non volevamo perdere la tradizione della nostra festa della castagna che è iniziata nel 1964. Tutti gli sforzi dei nostri volontari, uniti a quelli degli amici di Carpineti da Vivere e di tutte le altre associazioni di volontariato che hanno contribuito alla realizzazione della manifestazione, sono stati ampiamente ripagati dalla massiccia partecipazione di pubblico all’evento. E questo per noi è veramente motivo di orgoglio. La festa della castagna di Marola si conferma quindi come una delle principali manifestazioni dell’Appennino Reggiano, e non solo, capace di attrarre ogni domenica migliaia di persone, anche grazie al suo collaudato format, ai suoi boschi ed alla possibilità di raccogliere le castagne.

Vorremmo quindi ringraziare a nome della Proloco di Marola tutti coloro che hanno permesso la realizzazione della 57′ edizione della Festa della castagna.

– l’amministrazione Comunale di Carpineti che ci ha sostenuto fin dall’inizio e ha creduto nuovamente nella Festa della Castagna;
– gli espositori della piazza: Gli hobbisti e i produttori, che hanno aderito alla manifestazione portando i loro prodotti e riempiendo la piazza di profumi e di colori;
– l’Associazione Carpineti da Vivere, nostro partner, che da quasi 20 anni gestisce in modo ineccepibile il punto di ristoro;
– Edda e Fabrizio di Ideanatura per le passeggiate;
– I volontari della protezione civile che hanno garantito il controllo ai varchi ed alla viabilità;
– la Croce Rossa di Carpineti, per il presidio sanitario;
– per le animazioni: Agide Cervi per aver regalato momenti di allegria con il suo circo più piccolo del mondo, Amerigo Battilani con i suoi grilli; Anna, Memy e Stefano per le animazioni che si sono succedute nelle varie giornate;
– la biblioteca integrata di Carpineti per le animazioni di domenica 10/10
– Il Centro Missionario Diocesano che ha allestito tre spettacoli animando il riqualificato bosco del monte Borello;
– Chiara di Pictoris per le realizzazioni grafiche e social;
– Pietro Meglioli e Aroldo Ronteruoli per gli intervalli musicali itineranti;
– gli esercizio commerciali di Marola, che ci hanno accompagnato in tutte le nostre iniziative: Forno Marola, Alimentari Dina, Osteria al Portico, Albergo Marola, Caseificio di Marola, Trattoria La Svolta e Agriturismo il Castello;
– gli sponsor che hanno offerto la merenda ed i gadget per l’Orienteering della castagna: Cabrioni Biscotti, Consorzio Parmigiano Reggiano, Conad, Casa Modena;
– gli sponsor: Cantine Riunite, Navelli Ottico, Magnani Elettrodomestici, Pellet Bucaneve, Autocarrozzeria Unicar, Ferramenta Ferrarini, Farmacia di Felina e Niko Sport;
– i presentatori Alessandro Zelioli e Stefano Franzoni, che per l’8 anno hanno magistralmente condotto la festa ed intrattenuto il pubblico;
– Radio Circuito 29, radio ufficiale, per le anticipazioni in diretta il sabato mattina;
– infine, ma non per questo meno importante, un ringraziamento va a tutti i volontari che con la loro passione ed il loro impegno hanno permesso di realizzare questa 57′ edizione della Festa della Castagna.
Ricordiamo che nelle prossime settimane saremo presenti con il nostro stand di caldarroste in diverse fiere: domenica 31 ottobre ad Albinea, domenica 7 novembre a Puianello e mercoledì 24 novembre in Piazza S Prospero a Reggio Emilia.

Festa della castagna, ultimo appuntamento

locandina fdc 21

Dopo due giornate da tutto esaurito, la 57ª edizione della Festa della Castagna di Marola è pronta per il terzo e ultimo appuntamento di domenica 24 ottobre. Piatto forte dell’evento saranno come sempre le caldarroste dello storico padellone di piazza Giovanni da Marola accompagnate da un bicchiere di vin brûlé e dalle tante attività proposte dall’Associazione Turistica ProMarola in collaborazione con il Comune di Carpineti, Carpineti da Vivere, Ideanatura e gli esercizi commerciali del paese.

Come ogni domenica, l’apertura della Festa con il mercato gastronomico e dell’artigianato è fissata per le 10, seguita alle 11 dalla cottura della prima padellata e alle 12 dall’apertura del punto di ristoro gestito da Carpineti da Vivere con polenta, gnocco fritto e salumi nostrani. Alle 14.30 nel bosco dell’Abbazia Matildica andrà in scena “È possibile”, l’esibizione della compagnia This is me, evento organizzato dal Centro Missionario Diocesano Alle 15 nel parco del metato di Caviolla si riderà con “Il circo più piccolo del mondo” di Agide Cervi, che alle 16 proporrà le “Magie della castagna”. Alle 16.30 sarà ultimata la cottura del savurett con distribuzione di assaggi in località Canova.

Sarà dedicato ai più piccoli lo spazio di piazza Ariosto, dove si potrà correre con i tricicli grillo, mentre nella casetta di legno della ProLoco posta nella piazza principale saranno distribuite cartine e palloncini per affrontare al meglio l’orienteering della Castagna. Il percorso porterà le famiglie alla scoperta di Marola tra borghi, metati e castagneti: alla fine ricchi gadget per tutti.

Al fine di valorizzare il territorio, le proposte inizieranno già sabato con le passeggiate di IdeaNatura. Dopo il ritrovo alle 9 in piazza Giovanni da Marola, si andrà alla scoperta di “Frombolara e il Parmigiano Reggiano”, con soste di racconto (prenotazioni al 338-6744818, 10 euro a persona). Domenica mattina alle 10 poi dalla piazza principale partirà un altro tour di Marola, sempre a cura di IdeaNatura.

Anche la conduzione della terza domenica è affidata all’allegria di Alessandro Zelioli e Stefano Franzoni, radio ufficiale Radio Circuito 29.

Dopo il successo de’esordio, via alla seconda giornata!

locandina fdc 21

Dopo una prima data a tutto sole e divertimento, la Festa della Castagna di Marola è già pronta per fare il bis con il secondo appuntamento di domenica 17 ottobre. Giunta alla sua 57ª edizione, la manifestazione marolese si è rifatta il look per garantire a tutti una giornata in sicurezza tra caldarroste, vin brûlé e passeggiate nei boschi e ha già saputo subito conquistare i cuori delle centinaia di famiglie accorse.
Aumentato il distanziamento degli stand gastronomici e dell’artigianato in piazza Giovanni Da Marola, con obbligo di mascherina e greenpass su tutta l’area, e cambiato il Tour per bambini con punti di ritrovo in Orienteering della Castagna (scarica la cartina), la Festa del pane dei poveri più antica della nostra provincia ha potuto garantire una domenica di divertimento in sicurezza.
Al fine di valorizzare il territorio, le proposte inizieranno già sabato con le passeggiate di IdeaNatura. Dopo il ritrovo alle 9 in piazza Giovanni da Marola, si andrà alla scoperta di “Valcava e la musica”, con soste di racconto (prenotazioni al 338-6744818, 10 euro a persona).

Questo invece il programma di domenica 17:

  • ore 10 apertura della Festa
  • ore 11 cottura della prima padellata nello storico padellone di piazza Giovanni da Marola, dove sarà presente anche il mercato dei prodotti tipici dell’Appennino e dell’artigianato artistico
  • ore 12 apertura del punto di ristoro di Carpineti da Vivere con polenta, gnocco fritto, salumi, frittelle di mele e molto altro, tutto pronto per l’asporto.
  • ore 14.30 nel piazzale dell’Abbazia di Marola evento proposto dal Centro Missionario Diocesano: “Il sogno di un clown”, spettacolo a offerta libera pro missioni e tutela del bosco di Marola. Con un biglietto da 2 euro (bambini fino a 10 anni 1 euro) poi si potrà poi avere accesso al bosco di Marola nei pressi dell’abbazia (info 0522-436840) .
  • ore 15.30 nel castagneto antistante al Metato di Frazera “Lupus in fabula”, storie di lupi tra ricci e castagne a cura di Memy Campanini e Anna Lari

Per tutto il giorno poi in piazza Ariosto ci sarà la possibilità di divertirsi sui tricicli grillo, così come sarà aperto il metato di Caviolla per scoprire gli antichi edifici per l’essicazione delle castagne. La conduzione delle tre giornate è affidata ad Alessandro Zelioli e a Stefano Franzoni, Radio ufficiale Radio Circuito 29.

57’ Festa della castagna

Dopo un anno di stop, l’attesa è finita: la Festa della Castagna di Marola, la più antica del nostro Appennino e una delle prime in Italia, è pronta a tornare per tre domeniche di divertimento in tutta sicurezza. Le date da segnare in agenda per la 57ª edizione sono 10, 17 e 24 ottobre, tre appuntamenti da non perdere con caldarroste, vin brûlé, stand gastronomici e dell’artigianato e originali proposte per i più piccoli. Promossa dall’Associazione Turistica ProMarola in collaborazione con il Comune di Carpineti, Carpineti da Vivere, Ideanatura e gli esercizi commerciali del paese, la Festa non vede l’ora di riaprire i battenti.

‘Per garantire un divertimento sicuro per tutti abbiamo dovuto studiare una formula ridotta che siamo certi sarà comunque apprezzata – spiega il presidente della ProMarola Giovanni Giannasi – il cuore della Festa sarà come sempre lo storico padellone delle caldarroste in piazza Giovanni da Marola, dove sarà presente anche il mercato dei prodotti tipici dell’Appennino e dell’artigianato artistico, con una ventina di banchi ben distanziati”.

 Divertimento per bambini e famiglie

Il quartier generale dei più piccoli sarà piazza Ariosto dove ci si potrà divertire con i tricicli grillo e con l’attività proposta dalla Biblioteca di Carpineti in collaborazione con Iren, mirata alla raccolta di idee che contribuiscano alla salvaguardia del pianeta.Per evitare assembramenti anche tra i più piccoli poi, il tradizionale Tour della Castagna cederà il passo all’Orienteering della Castagna tra vie e boschi, borghi e metati. Dopo aver vidimato le cartine (stampabili dal sito www.marola.it edisponibili presso gli esercenti del paese), si tornerà alla casetta della Pro Loco nella piazza principale per ritirare la meritata merenda. A chi completerà tutto il percorso di 4km, saranno distribuiti simpatici gadget. Da non perdere anche le proposte del Centro Missionario Diocesano nel piazzale dell’Abbazia di Marola: domenica 10 c’è “Comeunorchestra”, lo strano concerto dei ragazzi partecipanti alle XI Edizione del Summercamp. Con un biglietto da 2 euro si potrà poi avere accesso al bosco di Marola nei pressi dell’abbazia (info 0522-436840).

 Divertimento per tutte le età

Tra le tante attività in programma ci sono poi le passeggiate nel verde guidate dagli esperti di IdeaNatura (su prenotazione al 338-6744818). Si inizia sabato 9 ottobre con “Beleo e il romanico”, il ritrovo è alle 9 in piazza Giovanni da Marola per poi mettersi in cammino con soste di racconto (10 euro a persona). Domenica 10 poi alle 10 ci sarà un secondo appuntamento gratuito alla scoperta dei castagneti di Marola. Sempre domenica sarà aperto il metato di Caviolla per esplorare da vicino gli antichi edifici per l’essicazione delle castagne.

 Il programma

Questa la tabella di marcia di domenica 10 ottobre: ore 10 apertura della Festa, ore 11 cottura della prima padellata, ore 12 apertura del punto di ristoro di Carpineti da Vivere con polenta, gnocco fritto, salumi, frittelle di mele e molto altro, tutto pronto per l’asporto. Alle 15 poi inaugurazione ufficiale dell’evento alla presenza delle autorità locali. Radio Circuito 29 è la Radio ufficiale della Festa, mentre la conduzione delle tre giornate è affidata ad Alessandro Zelioli. Per ulteriori informazioni visitare il rinnovato sito www.marola.it o chiamare il numero 0522-813253. Si ricorda che l’accesso alla piazza principale è obbligatorio il green pass e l’uso della mascherina.