Dopo un anno di stop, l’attesa è finita: la Festa della Castagna di Marola, la più antica del nostro Appennino e una delle prime in Italia, è pronta a tornare per tre domeniche di divertimento in tutta sicurezza. Le date da segnare in agenda per la 57ª edizione sono 10, 17 e 24 ottobre, tre appuntamenti da non perdere con caldarroste, vin brûlé, stand gastronomici e dell’artigianato e originali proposte per i più piccoli. Promossa dall’Associazione Turistica ProMarola in collaborazione con il Comune di Carpineti, Carpineti da Vivere, Ideanatura e gli esercizi commerciali del paese, la Festa non vede l’ora di riaprire i battenti.

‘Per garantire un divertimento sicuro per tutti abbiamo dovuto studiare una formula ridotta che siamo certi sarà comunque apprezzata – spiega il presidente della ProMarola Giovanni Giannasi – il cuore della Festa sarà come sempre lo storico padellone delle caldarroste in piazza Giovanni da Marola, dove sarà presente anche il mercato dei prodotti tipici dell’Appennino e dell’artigianato artistico, con una ventina di banchi ben distanziati”.

 Divertimento per bambini e famiglie

Il quartier generale dei più piccoli sarà piazza Ariosto dove ci si potrà divertire con i tricicli grillo e con l’attività proposta dalla Biblioteca di Carpineti in collaborazione con Iren, mirata alla raccolta di idee che contribuiscano alla salvaguardia del pianeta.Per evitare assembramenti anche tra i più piccoli poi, il tradizionale Tour della Castagna cederà il passo all’Orienteering della Castagna tra vie e boschi, borghi e metati. Dopo aver vidimato le cartine (stampabili dal sito www.marola.it edisponibili presso gli esercenti del paese), si tornerà alla casetta della Pro Loco nella piazza principale per ritirare la meritata merenda. A chi completerà tutto il percorso di 4km, saranno distribuiti simpatici gadget. Da non perdere anche le proposte del Centro Missionario Diocesano nel piazzale dell’Abbazia di Marola: domenica 10 c’è “Comeunorchestra”, lo strano concerto dei ragazzi partecipanti alle XI Edizione del Summercamp. Con un biglietto da 2 euro si potrà poi avere accesso al bosco di Marola nei pressi dell’abbazia (info 0522-436840).

 Divertimento per tutte le età

Tra le tante attività in programma ci sono poi le passeggiate nel verde guidate dagli esperti di IdeaNatura (su prenotazione al 338-6744818). Si inizia sabato 9 ottobre con “Beleo e il romanico”, il ritrovo è alle 9 in piazza Giovanni da Marola per poi mettersi in cammino con soste di racconto (10 euro a persona). Domenica 10 poi alle 10 ci sarà un secondo appuntamento gratuito alla scoperta dei castagneti di Marola. Sempre domenica sarà aperto il metato di Caviolla per esplorare da vicino gli antichi edifici per l’essicazione delle castagne.

 Il programma

Questa la tabella di marcia di domenica 10 ottobre: ore 10 apertura della Festa, ore 11 cottura della prima padellata, ore 12 apertura del punto di ristoro di Carpineti da Vivere con polenta, gnocco fritto, salumi, frittelle di mele e molto altro, tutto pronto per l’asporto. Alle 15 poi inaugurazione ufficiale dell’evento alla presenza delle autorità locali. Radio Circuito 29 è la Radio ufficiale della Festa, mentre la conduzione delle tre giornate è affidata ad Alessandro Zelioli. Per ulteriori informazioni visitare il rinnovato sito www.marola.it o chiamare il numero 0522-813253. Si ricorda che l’accesso alla piazza principale è obbligatorio il green pass e l’uso della mascherina.