La Casa del Pan d’Albero è stata ricavata in uno degli antichi metati del paese di Marola.

L’essicatoio si trova in località la Fredda (in dialetto Frazera) alle porte del paese arrivando da Carpineti. E’ una struttura molto grande dotata anche di portico e per questo il Comune ha deciso di acquisirlo dalla Curia vescovile per realizzarvi un allestimento e renderlo fruibile per la didattica ed attività di promozione della civiltà della castagna. Dopo un attento restauro la struttura è fruibile dal 2005; inizialmente si è puntato sulle scuole poi, visto l’interesse crescente, la Casa del pan d’albero è diventato un punto di riferimento anche per attività culturali e ricreative per ragazzi anche in momenti diversi dall’autunno oltre che essere inserita in itinerari turistici.
Le prime attività sono state implementate dal Comune poi da Ideanatura che dal 2009 ha potenziato l’aspetto turistico anche con altri progetti turistici, primo tra tutti ‘In cammino con Matilde’ per valorizzare gli itinerari turistici legati ai Canossa.

Significativo il progetto Gal, Terredi Castagno, che ha contribuito alla promozione dell’area anche in sinergia con altri luoghi legati alla castagna. Nell’ambito del progetto sono state realizzate migliorie all’area esterna che ora offre possibilità di area pic nic con barbecue e fontanella.

All’interno della struttura è stato ripristinato in parte, anche se con materiali diversi dagli originali, il canniccio in modo da fare capire come funzionava la struttura. Sono poi presenti pannelli esplicativi che in modo molto diretto con disegni e testi approfondiscono i temi: la civiltà del castagno, le stagioni del castagno, il metato, le castagne in cucina. Tre grandi gigantografie
riproducono foto degli anni ’20 molto significative e di impatto di proprietà della fototeca Panizzi.

Nel periodo autunnale viene allestita un’esposizione di attrezzi origniali per la lavorazione della castagna.

Il metato didattico è situato lungo la strada principale di Marola, via Dante Alighieri 8, a pochi metri dalla strada ma in posizione protetta.

Anche per l’autunno 2017 il metato didattico di proprietà del Comune di Carpineti e gestito dall’Associazione Turistica Pro Marola è a disposizione per le visite da parte di scuole e gruppi.
Il Metato sarà aperto al pubblico le domeniche della festa della castagna, 8-15-22 ottobre.
Per prenotare visite potete inviare una mail ad info@marola.it e riceverete le informazioni sulle giornate possibili per la visita, le modalità, luoghi di raccolta castagne, attività guidate e didattiche gestite da esperti e guide.
L’accesso al metato è gratuito previa prenotazione.