Il Coro Monte Cusna in concerto in Abbazia

montecusna

Con l’inizio dell’estate entra nel vivo anche il ricco programma di “Vivi Marola 2018” promosso dall’Associazione Turistica Pro Marola in collaborazione con il Comune di Carpineti, gli esercizi commerciali del paese, l’Asd Tricolore e IdeaNatura.
Sabato 30 giugno, alle 21, presso l’Abbazia matildica di Marola, il coro  Monte Cusna, sensibile ai problemi del territorio, su invito della nostra associazione,  si esibirà in un concerto di solidarietà, come contributo agli sforzi, tuttora in corso, per la bonifica dei sentieri resi inagibili dal maltempo dell’inverno scorso.
Si è verificato, infatti, che i boschi che circondano Marola, patrimonio prezioso di tutti, a causa di situazioni meteo straordinarie iniziate nell’estate 2017 con un lungo periodo di siccità,  seguito dalla precoce e abbondante nevicata di novembre, con fogliame ancora sugli alberi ed eventi avversi successivi, come piogge ghiacciate e ulteriori nevicate, molto pesanti, hanno arrecato vistosi danni a castagni e querce.
Squadre di volontari e professionisti, da tempo, si alternano lungo la rete dei sentieri mappati sulle cartine del vasto territorio, abbattendo e rimuovendo tronchi e rami caduti, per consentire agli appassionati di passeggiate, trekking e vita all’aria aperta, di tornare a godersi i boschi in completa sicurezza.
Il concerto avrà quindi il doppio scopo di offrire una serata di bel canto  con una selezione di canzoni appartenenti alla nostra migliore tradizione popolare e alpina, a firma di noti compositori e di raccogliere offerte per contribuire all’impegno economico per il ripristino dei percorsi.
Il programma si aprirà con due canti proposti dal gruppo allievi del coro, tra i quali alcuni debuttanti, coadiuvati da coristi “anziani” a testimoniare rinnovamento e futuro del coro cittadino.
Sarà la prima esibizione pubblica del gruppo “Allievi del Coro, una realtà che si è andata formando in questi ultimi mesi. In seguito, infatti, ad un passa parola fra gli amici (e gli amici degli amici), il Coro ha potuto incontrare e far cantare per la prima volta un gruppo di una ventina di apprendisti, di età che varia dai 17-18 anni ai 45-50. Di questo gruppo, sono una decina quelli già pronti ad offrire i frutti di questa fatica, cosicché, con l’aiuto di qualche corista effettivo, questi allievi presenteranno a Marola, in apertura di concerto, i tre canti appresi in questi periodo di prove. Poi toccherà al Coro effettivo, fatto di 32 coristi divisi in quattro reparti, che manterrà inalterato il programma annunciato, 18 canti fra i più noti e apprezzati del repertorio popolare.
Il Coro Monte Cusna, prese vita da alcuni amanti della montagna, negli anni sessanta e, in una evoluzione artistica mai interrotta, si è fatto apprezzare non solo sul nostro territorio ( ricordiamo i pienoni al teatro Valli ), ma in tutta Italia, in concerti e concorsi nazionali e non solo. Il Concerto in abbazia, rappresenta quindi un appuntamento artistico da non perdere al quale, appassionati e sostenitori, sono invitati a partecipare numerosi.
Per l’eccezionalità dell’evento e le sue finalità gli appassionati sono invitati a partecipate numerosi.

 

 

Vivi Marola 2018

vivi marola 18

E’ in arrivo un’altra estate tutta da vivere insieme con il ricco programma proposto dall’Associazione Turistica Pro Marola in collaborazione con il Comune di Carpineti e con gli esercenti del paese.
Iniziato con il passaggio della “Granfondo Matildica” del 10 giugno, il calendario di “Vivi Marola 2018 proseguirà sabato 30 giugno con il concerto del Coro Monte Cusna  presso l’abbazia matildica il cui ricavato sarà stato destinato alla sistemazione dei boschi danneggiati dalla neve invernale,” e continuerà con eventi in luglio e, in particolare, in agosto culminando poi con la tradizione Festa della Castagna del mese di ottobre, quest’anno giunta alla sua 55ª edizione.
Nonostante la circolare “Gabrielli” che ha portato un aumento di burocrazia, costi e responsabilità per le associazioni di volontariato, grazie a un grande sforzo economico e organizzativo le proposte sono molteplici, sacrificando soltanto le apprezzate serate in villa. Nell’augurarsi che trovino presto ascolto le copiose rimostranze sorte da più parti, con la richiesta di semplificazioni condivisa anche dai Sindaci dei Comuni della montagna, la Pro Marola è dunque pronta a presentare il proprio programma estivo che prevede anche appuntamenti settimanali come le lezioni di calcio, a cui quest’anno si aggiungono quelle di pallavolo, previste per tutti i lunedì e i giovedì dalle 16.30 alle 18 dal 12 luglio al 20 agosto con la collaborazione dell’Asd Tricolore. La stessa Asd Tricolore sarà poi protagonista della Festa dello Sport con cena e musica prevista per sabato 14 luglio. Nascono invece dalla collaborazione con IdeaNatura e Incia i martedì “a passo di bambino” al Metato Frazera con giochi e laboratori per bambini e ragazzi, e il corso base di Nordic Walking che si terrà nei venerdì 13, 20 e 27 di luglio a partire dalla sede della Pro Loco (info 339-2943736).
Tante anche le serate di musica e ballo in arrivo per il mese di luglio a partire da sabato 21 con “I grandi successi della musica italiana”: alle 21 all’albergo Marola ci saranno Marco Dieci e Monica Guidetti per emozioni a chitarra, pianoforte e voce. Giovedì 26 poi all’Osteria al Portico arriva invece il ballo liscio con Enrico e la sua band, mentre sabato 28 c’è un doppio appuntamento: alle 14 il torneo di bocce sui nuovi campi in terra battuta e alle 21 la passeggiata di IdeaNatura dedicata all’osservazione del cielo. Domenica29 invece alle 11 presso la sede della Pro Loco inaugura la mostra “Marola ospita l’arte” con opere di Laura Bertani, Camillo Canovi, Anselmo Croci, Ivan Morelli, Roberto Piccinini.
Il clou del programma si concentra però nel mese di agosto a partire da giovedì 2 con “Il mare in montagna”, il tradizionale appuntamento con il fritto misto dello chef Mario di Gombio accompagnato da musica e gonfiabili per i bambini. Domenica 5 agosto via al Raduno di moto e scooter d’epoca in piazza Giovanni da Marola mentre i bambini potranno giocare con i tricicli Grillo in piazza Ariosto nel pomeriggio. Giovedì 9 dalle 19 si ripete invece la “Festa della porchetta e della birra” con musica dl vivo. Per la Notte di San Lorenzo poi è prevista la passeggiata nei boschi di Idea Natura mentre sabato 11 agosto all’Albergo Marola arriva “Alba femenina en canto”, concerto di voci dal Sud America con Sabrina Gasparini alla voce e Claudio Ughetti alla fisarmonica. Lunedì 13 agosto confermata la commedia di Antonio Guidetti e Artemisia Teater, mentre il 15 e 16 agosto mercato , pesca a premi e gonfiabili per bambini animeranno la festa per Ferragosto e San Rocco. Il 15 sera in piazza ci sarà lo spettacolo “100 barzellette per Emergency” e il 16 il Ballo di San Rocco con l’orchestra di Roberto Scaglioni. Il mese si chiude poi con il torneo di Calciobalilla di venerdì 17 agosto e con la 27ª Camminata attraverso Marola di domenica 19 agosto del circuito Grand Prix Uisp. Si ricorda poi che per tutto il mese di agosto ogni venerdì dalle 9 alle 10 nella sede Pro Loco la palestra MosGim propone lezioni di ginnastica dolce per tutte le età.
Scarica il programma completo

Torna “Puliamo Marola”

IMG_0202

Torna anche quest’anno, per la settima edizione, la giornata che la nostra associazione dedica alla pulizia delle aree di sosta e dei sentieri utilizzati da tanti per le passeggiate attorno a Marola.
Quest’anno, spiega il presidente Giovanni Giannasi, la neve caduta prematuramente a novembre, ha creato non pochi disagi abbattendo alberi e rami che sono ancora in parte sui sentieri. Scopo di questa giornata è riuscire a terminare il lavoro di pulizia per l’imminente stagione estiva.
Il ritrovo è fissato alle ore 8,30 in piazza Giovanni da Marola dove verranno formate le varie squadre.
Alle 12,30 salsiccia e lambrusco per tutti i partecipanti in zona Metato di Frazera

Fiera di San Rocco e mercatino dell’usato

Dal 1° giugno sarà possibile prenotare gli spazi commerciali per la Fiera di San Rocco del 12-15 e 16 agosto.  Tre le giornate anche in questa edizione 2018. La prima domenica 12 con il mercatino dell’usato “dall’Avanzo allo Zavaglio”, poi seguiranno le giornate classiche del 15-16 con il mercato tradizionale, dell’arte-ingegno e dei prodotti tipici. Per iscriversi è necessario compilare il modulo, disponibile anche on line, e spedirlo via mail ad mercatini@marola.it, via fax al n. 0522/813253, o via pec a promarola@pec.it. Gli operatori di settore dovranno inoltre allegare un Durc in corso di validità.

Modulo iscrizione
Modulo iscrizione arte – ingegno
Modulo iscrizione riuso

In arrivo Vivi Marola 2018

vivi marola 18

Marola, dopo la buona affluenza di pubblico della scorsa stagione, si appresta ad affrontare un 2018 complesso e con molti punti interrogativi davanti a se.
Il programma di eventi è pronto, e comprende, come sempre, manifestazioni e intrattenimenti per tutte le età, sportive, musicali, culturali e gastronomiche, che culminano con la tradizionale Festa della castagna, il 7-14-21 ottobre, quest’anno alla 55° edizione, arricchita dal transitare del trenino navetta Marola express. Come sempre un’attenzione particolare è rivolta alle famiglie, con divertenti attività ludiche e formative per bimbi e giovani; target prioritario della nostra Pro Loco.
Si accennava, in apertura ad un 2018 non semplice, per due ordini di ragioni:
– La bonifica dei sentieri che serpeggiano tra i boschi, molto frequentati, fortemente danneggiati dalla siccità dello scorso anno e dalle premature, abbondanti precipitazioni di acqua ghiacciata e neve che hanno spezzato rami e tronchi, in vari punti, rendendo molti percorsi inagibili. A questo danno inatteso, si  sta rimediando, con squadre di volontari della Pro loco e professionisti attrezzati, per rendere transitabili, in sicurezza, tutti i sentieri  tracciati sulle cartine. Un aiuto concreto e solidale, per meglio affrontare la situazione, sarà offerto dal Coro Monte Cusna di Reggio, che  sabato 30 giugno alle 21, nell’abbazia Matildica di Marola, offrirà un concerto, le cui offerte saranno un contributo ai costi di bonifica sostenuti.
– La circolare “Gabrielli”, ha portato per la nostra, e per le altre associazioni di volontariato, (che sono i principali motori degli eventi che dalla primavera all’autunno ravvivano la montagna e non solo…) un aumento di burocrazia, di costi e responsabilità a carico degli organizzatori. Nonostante questo, la Pro loco di Marola, con un grande sforzo finanziario ed organizzativo, è infatti riuscita a confermare la maggior parte degli eventi dello scorso anno (ad eccezione delle serate musicali in villa). Ci auguriamo vivamente che le copiose rimostranze sorte da più parti, con richieste di semplificazioni, condivise dagli stessi Sindaci dei nostri Comuni, trovino accoglimento, per non interrompere tradizioni radicate nel territorio e legittimi momenti di svago, in libertà, dei nostri graditi ospiti.
Ciò detto, fiduciosi in qualche buona notizia in tal senso, ricordiamo a tutti che Marola apre la sua stagione, quest’anno, ospitando la tappa, con ristoro, della gara ciclistica, amatoriale, Granfondo, con 1200 partecipanti previsti, organizzata dalla ASD Cooperatori di Reggio Emilia. In territorio carpinetano, i corridori saranno accolti nella piazza principale di Marola, al castello di Carpineti e alla chiesa di Pontone, da personale di servizio in costume matildico. Un importante evento sportivo al quale assistere, in prima mattinata.

Acceso il nuovo impianto di illuminazione di Marola

E’ stato completato e subito acceso il nuovo impianto di illuminazione di Marola. In poco più di un anno (è stato presentato a novembre 2016) il nuovo impianto di illuminazione delle Vie Alighieri (il viale di Marola) e delle Vie Donizone e Monchi è diventato realtà. L’impianto di nuova generazione, ha visto la sostituzione integrale del precedente con nuovi pali e corpi illuminati a led. Sono ancora in corso i lavori di sostituzione dei restanti punti luce, i cui lavori termineranno a brevissimo.
Come Proloco non possiamo che essere contenti di questo investimento, abbiamo partecipato assieme agli amministratori e ai progettisti a più di un incontro propedeutico all’esecuzione della nuova rete d’illuminazione, ma siamo andati anche oltre:  insieme all’amministrazione pubblica abbiamo deciso di completare l’illuminazione di Via Canova, esclusa dal progetto originario, finanziandone una parte.
“Il rifacimento e l’estensione della rete d’illuminazione pubblica di Marola è stato un investimento importante ed è costato all’Amministrazione trecento mila euro”, dice Mirco Costetti vicesindaco e assessore ai lavori pubblici del comune di Carpineti. “Sono stati installati nuovi pali al posto di quelli obsoleti e dove mancavano e sono stati istallati 170 corpi illuminanti di ultima generazione”. “Siamo molto gratificati della soddisfazione espressa dalla Pro loco e dai cittadini di Marola – conclude il vicesindaco -, siamo altresì contenti del lavoro del progettista ingegner Loris Cavandoli e della ditta esecutrice nonché del risparmio di circa 8-10 mila euro annui che l’attuale impianto produce per la minor manutenzione richiesta rispetto a prima e per la minore energia elettrica necessaria per far funzionare i nuovi corpi illuminanti istallati”.

Fine anno tempo di bilanci

Diamo alcune informazioni  sulla attività svolta dalla nostra Associazione, nel 2017, per un  più diretto coinvolgimento dei nostri soci e amici di Marola.
Ringraziamo, nel contempo, tutti  i volontari che hanno permesso di realizzare, tra giugno e dicembre, più di trenta eventi e  coloro che vi hanno partecipato numerosi, esprimendo apprezzamento.

Tra questi ricordiamo: La Festa del pedale, la mostra fotografica “Appennino dei Ricordi “, la gara podistica sulle vie e i sentieri di Marola (mille partecipanti), il moto raduno, la rinnovata festa di San Rocco, le lezioni di calcio per bimbi e ragazzi, le serate gastronomiche, le molteplici attività e intrattenimenti per i ragazzi, i concerti in villa e in abbazia, il mercatino del riuso, le feste della castagna, animate dal folcloristico trenino navetta, la festa di San Silvestro in piazza, con falò, vin brulè, spumante e panettone e musica, per finire l’anno nel modo migliore e iniziare il 2018 tra brindisi, balli e allegria.
Abbiamo inoltre partecipato con il nostro stand alle fiere: Skipass di Modena, Santa Caterina di Scandiano , S. Prospero di Reggio e, per il terzo anno, al  percorso la Via dei Presepi, ospitando l’evento conclusivo.

Il ricavato delle manifestazioni ci ha permesso di finanziare gli eventi sopra descritti, con relativo materiale promozionale ( manifesti, volantini, programmi, gadget, siti web ecc. ), ed altri interventi per il miglioramento del paese, tra i quali:

  • manutenzione rete sentieristica, Euro 400
  • acquisto nuovo arredo urbano, Euro 800
  • acquisto ping pong e biliardino, Euro 650
  • manutenzioni campo bocce, Euro 900
  • predisposizione impianto illuminazione Via Canova, Euro 7.600
  • acquisto nuove illuminazioni natalizie, Euro 400

e che ci ha consentito, inoltre, di devolvere in beneficenza con il nostro progetto di “Solidarietà Attiva”, contributi vari, per un totale di Euro 1.500, (di cui  Euro 1.220 da offerte libere ), così ripartiti:

  • Croce Rossa di Carpineti, per emergenza terremoto in Abruzzo, Euro 600
  • Assistenza genitori Ematologia oncologica pediatrica, Euro 500
  • Asilo parrocchiale Amorotti Bazzani di Carpineti, Euro 200
  • Asilo parrocchiale DI Lentigione (Brescello), contributo per danni alluvione, Euro 200

Il saldo residuo, sarà investito nel nuovo programma di eventi 2018, in nuovi lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria (tra cui la rimozione di alberi e rami abbattuti dal mal tempo sui sentieri di Marola), la messa a norma di impianti, l’aggiornamento del parco giochi, la copertura con gazebo dell’area pavimentata scoperta attigua alla sede e ulteriori abbellimenti del paese, come aiuole fiorite ecc , di cui  daremo conto nella massima, consueta, trasparenza.

Grati per l’attenzione, rinnoviamo sinceri auguri di buon anno.

Il tesoriere

Massimiliano Gibertini

 

 

 

 

 

 

Voci del tempo di Natale chiude la “Via dei Presepi”

locand Voci Tempo Natale 2018
Voci del tempo di Natale è l’evento che in un certo senso chiude e simbolicamente unisce i presepi e i luoghi di presepio della via dei presepi, questa rassegna che attraversa  l’Appennino ad ogni Natale.  Da 15 anni, con tanti presepi che nascono e rinascono spontaneamente ogni anno e si moltiplicano nei borghi, nelle chiese, accanto alle maestà, lungo le strade che portano ai valichi … sempre accompagnati da una stella che illumina il cammino.

L’appuntamento di sabato 6 gennaio nell’Abbazia di Marola unirà presepi e presepisti  della via dei presepi, e quanti hanno ancora voglia di Natale  davanti ad un presepio, che idealmente li rappresenta tutti: questa volta sarà un itinerario di parole, un modo per raccontare il Natale e il tempo di Natale in Appennino, con parole d’Appennino: passi di autori noti (come Raffaele Crovi, Francesco  Genitoni) e anche meno noti che rappresentano la letteratura d’Appennino passata o recente (come Umberto Monti, Carlo Baia); testimonianze di Natali di guerra (Don Artemio Zanni), le nenie e le filastrocche che hanno accompagnato la nostra infanzia e che sono tramandate da generazioni, di racconto in racconto, di bocca in bocca, da nonni a figli e a figli dei figli; le Befane di Cavola o di Gazzano,  il maggio di Natale  che viene dalla val d’Asta.

I canti del coro Vocilassù portano le atmosfere di Natale  di montagna, il violino di Ezio Bonicelli accompagna voci e parole degli artisti e tra il pubblico; il soprano Annalisa Ferrarini farà volare alte le note e le parole dei brani natalizi più noti.

All’organo dell’Abazzia il maestro Savelli, alla fisarmonica  il maestro Paolo Gandolfi.

la via dei presepi

Evento “Voci del tempo di Natale” a cura Associazione Scrittori Reggiani, Pro Loco di Marola, col sostegno di Associazione Amici del castagneto di Marola, nell’ambito di “La via dei Presepi”  e del progetto “Letteratura d’Appennino”, nata da una idea di Clementina Santi e Ermanno Beretti.

Marola Inverno

marola inverno 17

E’ una Natale da vivere insieme quello proposto dalla ProLoco per godere a pieno della bellezza di Marola anche in inverno.
Si inizia sabato 16 dicembre, con l’accensione e l’apertura dei presepi facenti parte della preziosa “Via dei presepi” appenninica. L’appuntamento è per le 17 con sei proposte diverse: in piazza Giovanni da Marola ci sarà un presepe a cielo aperto, al Metato di Frazera una capanna e un presepe tra i castagni secolari, nell’Abbazia matildica, una natività dalla tradizione di Pieve Fosciana, un presepe di luci a Cà del Merlo così come saranno allestiti un presepe d’Appennino a Borella, al km 76 della Statale, e alla Svolta.
Il giorno 29 dicembre, con partenza alle ore 14,30 da piazza Giovanni da Marola, sarà la volta del Secondo Junior trek !alla scoperta dei Presepi e dei castagneti secolari”. Informazioni e prenotazioni Ideanatura, Edda +338/6744818. In caso di maltempo si recupera il 3 gennaio 2018.
Il 31 dicembre poi l’appuntamento è in piazza Giovanni da Marola con il tradizionale falò dell’anno passato e gli auguri di “buon anno” in compagnia con panettone e vin brulè offerti dalla ProMarola.
Il 6 gennaio alle 17 infine nell’Abbazia matildica si terrà l’appuntamento “Le voci del tempo di Natale” con canti, nenie e filastrocche della tradizione popolare dell’appennino tosco emiliano promosso in collaborazione con Associazione Scrittori Reggiani.

La Via dei Presepi a Marola

la via dei presepi

Anche quest’anno Marola partecipa con le proprie realizzazioni alla nota “Via dei Presepi”. In particolare:
In Piazza Giovanni da Marola, “Un presepe a cielo aperto”, intagliato nel legno da un artista che da bambino sognava di fare il falegname e illuminato da mille fiammelle porta il bambinello al centro del paese;
Al metato di Frazera, dove i contadini di una volta essiccavano le castagne, una stella lungo la strada invita a fermarsi un momento ad ammirare la luce che viene dal bosco: “Una capanna e un presepe tra i castagni secolari”;
Nella stupenda cornice della Chiesa dell’Abbazia voluta da Matilde di Canossa un “presepe artistico” della tradizione di Pieve Fosciana;
La Svolta, “un grande presepe a cielo aperto” e una stella che lo accompagna;
Cà del Merlo, lungo la strada di valico, “un presepe di luci”;
In loc. Borella, al km 76 della s.s. 63, a destra salendo dalla pianura per andare verso il mare, “il presepe d’Appennino”. Una capanna di vecchie assi coperta di canne ospita una natività costruita in filo di ferro, come i giochi di un bambino di una volta ormai invecchiato. La suggestione del luogo e le luci notturne tra gli alberi ti portano lungo l’erta verso il cielo.