Acceso il nuovo impianto di illuminazione di Marola

E’ stato completato e subito acceso il nuovo impianto di illuminazione di Marola. In poco più di un anno (è stato presentato a novembre 2016) il nuovo impianto di illuminazione delle Vie Alighieri (il viale di Marola) e delle Vie Donizone e Monchi è diventato realtà. L’impianto di nuova generazione, ha visto la sostituzione integrale del precedente con nuovi pali e corpi illuminati a led. Sono ancora in corso i lavori di sostituzione dei restanti punti luce, i cui lavori termineranno a brevissimo.
Come Proloco non possiamo che essere contenti di questo investimento, abbiamo partecipato assieme agli amministratori e ai progettisti a più di un incontro propedeutico all’esecuzione della nuova rete d’illuminazione, ma siamo andati anche oltre:  insieme all’amministrazione pubblica abbiamo deciso di completare l’illuminazione di Via Canova, esclusa dal progetto originario, finanziandone una parte.
“Il rifacimento e l’estensione della rete d’illuminazione pubblica di Marola è stato un investimento importante ed è costato all’Amministrazione trecento mila euro”, dice Mirco Costetti vicesindaco e assessore ai lavori pubblici del comune di Carpineti. “Sono stati installati nuovi pali al posto di quelli obsoleti e dove mancavano e sono stati istallati 170 corpi illuminanti di ultima generazione”. “Siamo molto gratificati della soddisfazione espressa dalla Pro loco e dai cittadini di Marola – conclude il vicesindaco -, siamo altresì contenti del lavoro del progettista ingegner Loris Cavandoli e della ditta esecutrice nonché del risparmio di circa 8-10 mila euro annui che l’attuale impianto produce per la minor manutenzione richiesta rispetto a prima e per la minore energia elettrica necessaria per far funzionare i nuovi corpi illuminanti istallati”.

Fine anno tempo di bilanci

Diamo alcune informazioni  sulla attività svolta dalla nostra Associazione, nel 2017, per un  più diretto coinvolgimento dei nostri soci e amici di Marola.
Ringraziamo, nel contempo, tutti  i volontari che hanno permesso di realizzare, tra giugno e dicembre, più di trenta eventi e  coloro che vi hanno partecipato numerosi, esprimendo apprezzamento.

Tra questi ricordiamo: La Festa del pedale, la mostra fotografica “Appennino dei Ricordi “, la gara podistica sulle vie e i sentieri di Marola (mille partecipanti), il moto raduno, la rinnovata festa di San Rocco, le lezioni di calcio per bimbi e ragazzi, le serate gastronomiche, le molteplici attività e intrattenimenti per i ragazzi, i concerti in villa e in abbazia, il mercatino del riuso, le feste della castagna, animate dal folcloristico trenino navetta, la festa di San Silvestro in piazza, con falò, vin brulè, spumante e panettone e musica, per finire l’anno nel modo migliore e iniziare il 2018 tra brindisi, balli e allegria.
Abbiamo inoltre partecipato con il nostro stand alle fiere: Skipass di Modena, Santa Caterina di Scandiano , S. Prospero di Reggio e, per il terzo anno, al  percorso la Via dei Presepi, ospitando l’evento conclusivo.

Il ricavato delle manifestazioni ci ha permesso di finanziare gli eventi sopra descritti, con relativo materiale promozionale ( manifesti, volantini, programmi, gadget, siti web ecc. ), ed altri interventi per il miglioramento del paese, tra i quali:

  • manutenzione rete sentieristica, Euro 400
  • acquisto nuovo arredo urbano, Euro 800
  • acquisto ping pong e biliardino, Euro 650
  • manutenzioni campo bocce, Euro 900
  • predisposizione impianto illuminazione Via Canova, Euro 7.600
  • acquisto nuove illuminazioni natalizie, Euro 400

e che ci ha consentito, inoltre, di devolvere in beneficenza con il nostro progetto di “Solidarietà Attiva”, contributi vari, per un totale di Euro 1.500, (di cui  Euro 1.220 da offerte libere ), così ripartiti:

  • Croce Rossa di Carpineti, per emergenza terremoto in Abruzzo, Euro 600
  • Assistenza genitori Ematologia oncologica pediatrica, Euro 500
  • Asilo parrocchiale Amorotti Bazzani di Carpineti, Euro 200
  • Asilo parrocchiale DI Lentigione (Brescello), contributo per danni alluvione, Euro 200

Il saldo residuo, sarà investito nel nuovo programma di eventi 2018, in nuovi lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria (tra cui la rimozione di alberi e rami abbattuti dal mal tempo sui sentieri di Marola), la messa a norma di impianti, l’aggiornamento del parco giochi, la copertura con gazebo dell’area pavimentata scoperta attigua alla sede e ulteriori abbellimenti del paese, come aiuole fiorite ecc , di cui  daremo conto nella massima, consueta, trasparenza.

Grati per l’attenzione, rinnoviamo sinceri auguri di buon anno.

Il tesoriere

Massimiliano Gibertini

 

 

 

 

 

 

Voci del tempo di Natale chiude la “Via dei Presepi”

locand Voci Tempo Natale 2018
Voci del tempo di Natale è l’evento che in un certo senso chiude e simbolicamente unisce i presepi e i luoghi di presepio della via dei presepi, questa rassegna che attraversa  l’Appennino ad ogni Natale.  Da 15 anni, con tanti presepi che nascono e rinascono spontaneamente ogni anno e si moltiplicano nei borghi, nelle chiese, accanto alle maestà, lungo le strade che portano ai valichi … sempre accompagnati da una stella che illumina il cammino.

L’appuntamento di sabato 6 gennaio nell’Abbazia di Marola unirà presepi e presepisti  della via dei presepi, e quanti hanno ancora voglia di Natale  davanti ad un presepio, che idealmente li rappresenta tutti: questa volta sarà un itinerario di parole, un modo per raccontare il Natale e il tempo di Natale in Appennino, con parole d’Appennino: passi di autori noti (come Raffaele Crovi, Francesco  Genitoni) e anche meno noti che rappresentano la letteratura d’Appennino passata o recente (come Umberto Monti, Carlo Baia); testimonianze di Natali di guerra (Don Artemio Zanni), le nenie e le filastrocche che hanno accompagnato la nostra infanzia e che sono tramandate da generazioni, di racconto in racconto, di bocca in bocca, da nonni a figli e a figli dei figli; le Befane di Cavola o di Gazzano,  il maggio di Natale  che viene dalla val d’Asta.

I canti del coro Vocilassù portano le atmosfere di Natale  di montagna, il violino di Ezio Bonicelli accompagna voci e parole degli artisti e tra il pubblico; il soprano Annalisa Ferrarini farà volare alte le note e le parole dei brani natalizi più noti.

All’organo dell’Abazzia il maestro Savelli, alla fisarmonica  il maestro Paolo Gandolfi.

la via dei presepi

Evento “Voci del tempo di Natale” a cura Associazione Scrittori Reggiani, Pro Loco di Marola, col sostegno di Associazione Amici del castagneto di Marola, nell’ambito di “La via dei Presepi”  e del progetto “Letteratura d’Appennino”, nata da una idea di Clementina Santi e Ermanno Beretti.

Marola Inverno

marola inverno 17

E’ una Natale da vivere insieme quello proposto dalla ProLoco per godere a pieno della bellezza di Marola anche in inverno.
Si inizia sabato 16 dicembre, con l’accensione e l’apertura dei presepi facenti parte della preziosa “Via dei presepi” appenninica. L’appuntamento è per le 17 con sei proposte diverse: in piazza Giovanni da Marola ci sarà un presepe a cielo aperto, al Metato di Frazera una capanna e un presepe tra i castagni secolari, nell’Abbazia matildica, una natività dalla tradizione di Pieve Fosciana, un presepe di luci a Cà del Merlo così come saranno allestiti un presepe d’Appennino a Borella, al km 76 della Statale, e alla Svolta.
Il giorno 29 dicembre, con partenza alle ore 14,30 da piazza Giovanni da Marola, sarà la volta del Secondo Junior trek !alla scoperta dei Presepi e dei castagneti secolari”. Informazioni e prenotazioni Ideanatura, Edda +338/6744818. In caso di maltempo si recupera il 3 gennaio 2018.
Il 31 dicembre poi l’appuntamento è in piazza Giovanni da Marola con il tradizionale falò dell’anno passato e gli auguri di “buon anno” in compagnia con panettone e vin brulè offerti dalla ProMarola.
Il 6 gennaio alle 17 infine nell’Abbazia matildica si terrà l’appuntamento “Le voci del tempo di Natale” con canti, nenie e filastrocche della tradizione popolare dell’appennino tosco emiliano promosso in collaborazione con Associazione Scrittori Reggiani.

La Via dei Presepi a Marola

la via dei presepi

Anche quest’anno Marola partecipa con le proprie realizzazioni alla nota “Via dei Presepi”. In particolare:
In Piazza Giovanni da Marola, “Un presepe a cielo aperto”, intagliato nel legno da un artista che da bambino sognava di fare il falegname e illuminato da mille fiammelle porta il bambinello al centro del paese;
Al metato di Frazera, dove i contadini di una volta essiccavano le castagne, una stella lungo la strada invita a fermarsi un momento ad ammirare la luce che viene dal bosco: “Una capanna e un presepe tra i castagni secolari”;
Nella stupenda cornice della Chiesa dell’Abbazia voluta da Matilde di Canossa un “presepe artistico” della tradizione di Pieve Fosciana;
La Svolta, “un grande presepe a cielo aperto” e una stella che lo accompagna;
Cà del Merlo, lungo la strada di valico, “un presepe di luci”;
In loc. Borella, al km 76 della s.s. 63, a destra salendo dalla pianura per andare verso il mare, “il presepe d’Appennino”. Una capanna di vecchie assi coperta di canne ospita una natività costruita in filo di ferro, come i giochi di un bambino di una volta ormai invecchiato. La suggestione del luogo e le luci notturne tra gli alberi ti portano lungo l’erta verso il cielo.

Grazie a tutti!!!

fdc17La Proloco di Marola ringrazia, ufficialmente tutti coloro che hanno permesso la realizzazione della 54′ edizione della Festa della castagna e tutti coloro che hanno partecipato e aderito ad essa.

Le persone che fanno parte della Pro Loco, dai consiglieri, agli amici, ai collaboratori, sono tutti VOLONTARI, che rinunciano a parte del loro tempo libero, alle loro energie e non solo, per dedicarlo a questa associazione, al fine di promuovere le attività all’interno del territorio in cui opera. Il più bel ringraziamento e complimento che si possa fare a questi volontari è la partecipazione all’evento. La 54^ Festa della castagna ha visto un’adesione massiccia, probabilmente come mai in passato, e questo è stato motivo di orgoglio e ha ripagato gli sforzi fatti in questi mesi dai nostri volontari.

Il Consiglio della Pro Marola, RINGRAZIA tutti coloro che hanno partecipato, gli hobbisti e i produttori che hanno aderito alla manifestazione portando i loro prodotti e riepiendo la piazza di profumi e colori, l’Associazione Carpineti da Vivere, nostro partner che da oltre 15 anni gestisce in modo ineccepibile il punto di ristoro, la protezione civile di Carpineti, Casina e Scandiano che ha garantito il controllo delle strade, la Croce Rossa di Carpineti per il presidio sanitario, Argo Pignedoli, Clementina Santi e la Compagnia di San Vitale per l’animazione folkloristica, il Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco per “Pompieropoli”, Agide Cervi per aver regalato momenti di allegria con il suo circo più piccolo del mondo, Il gruppo Arceri Orione per aver portato il tiro con l’arco parco in Piazza Ludovico Ariosto, il consorzio Castanicoltori dell’Appennino Reggiano per lo stand sulle diverse varietà di castagne ed innesti, Alessandro Zelioli e Stefano Franzoni, che hanno magistralmente condotto la festa ed intrattenuto il pubblico, Idenatura per le visite guidate al Metato “Casa del Pan d’Albero”, il gruppo Cai di mountain Bike per aver organizzato il raduno, le forze dell’ordine che hanno mantenuto l’ordine pubblico, ed infine, ma non per questo meno importante, l’Amministrazione Comunale che ha permesso la realizzazione dell’evento e ha dato pieno supporto alla Pro Marola.
Un grazie anche agli sponsor che a vario titolo ci hanno sostenuto: Credito Cooperativo Reggiano, Cantine Riunite, Cabrioni Biscotti, Conad, Consorzio Parmigiano Reggiano, Az Agricola Leoni, Veratour, Geographica Viaggi,  Autojepy, Firmatour & go.
Un ringraziamento è inoltre dovuto a chi ha reso possibile la trasmissione ci vediamo in piazza? di domenica 8 ottobre: Marco Sepe di Agriappennino, il prof. Ermanio Beretti, Simone Bertani di Agrobiodiverso,  Marco Picciati presidente del Consorzio Castanicoltori, Carpineti da Vivere, gli hobbisti Fabrizio Spaggiari e Massimiliano Lasagni, Fabrizio Carponi di Idenatura, e la Prof.ssa Clementina Santi che per Pro Marola cura con passione, ormai da diversi anni, tutti gli aspetti culturali.
Nella speranza di non aver dimenticato nessuno…..

GRAZIE, GRAZIE GRAZIE E ANCORA GRAZIE… e vi rinnoviamo l’appuntamento ad ottobre 2018 con la 55^ Edizione!

I numeri vincenti della Lotteria della Castagna

Di seguito pubblichiamo i numeri vincenti della lotteria legata alla 54^ festa della castagna.

1° Premio: 1729
Viaggio di 1 settimana per 2 persone con trattamento di pensione completa nel Villaggio VERACLUB di PUGLIA o CALABRIA da utilizzarsi entro il 15/06/2018 o dal 10/9/18.
2° Premio: 1045
weekend lungo sulla Riviera Romagnola (4 gg – 3 notti, escluso periodo di alta stagione) in hotel *** con trattamento Mezza pensione (hotel a scelta tra le proposte).
3° Premio: 1365
Cofanetto Boscolo Fughe d’Amore soggiorno di 1 notte per due persone in pernottamento e colazione.
4° Premio: 1043
Valigia AVL Alviero Martini.
5° Premio: 0120
Prosciutto Nostrano “Dina”
6° Premio: 2053 – Ritirato in Piazza
“Tortellata” per 4 persone all’Albergo Marola (coperto, tortelli, acqua e vino della casa).
7° Premio: 2433
“Gnocco e Tigelle” per 4 persone alla Trattoria Il Portico (coperto, gnocco, tigelle, salumi, acqua e vino casa).
8° Premio: 0338
Trolley viaggio
9° Premio: 1900
cesto prodotti tipici
10° premio: 2942
cesto prodotti tipici

Il ritiro dei premi può essere effettuato, previo appuntamento, presso l’Alimentari Bertoni Daniela – Via Dante Alighieri 77 Marola – tel 0522/813116. Al momento del ritiro è necessario consegnare l’originale del biglietto.
I premi possono essere ritirati entro il 31 dicembre 2017. I premi non assegnati resteranno nel patrimonio di Associazione Turistica Pro Marola

Il gran finale della festa della castagna

fdc17Dopo due domeniche di sole e di affluenza da record, la 54ª edizione Festa della Castagna di Marola si prepara a un altro bagno di folla per una terza ed ultima giornata a tutto folklore, gastronomia e divertimento, rinnovando il felice connubio con la Festa del Savurett. L’ottima confettura di pere Spalèr sarà infatti ultimata domenica mattina alle 9.30 in piazza Giovanni da Marola, pronta per essere assaggiata andando ad arricchire così la proposta della più longeva Festa della Castagna promossa dall’Associazione Turistica ProMarola in collaborazione con il Comune di Carpineti, Carpineti da Vivere, Ideanatura, la Compagnia di San Vitale e dagli esercizi commerciali del paese.
Come sempre piazza Giovanni da Marola sarà il centro del Mercato dei prodotti tipici dell’Appennino e dell’artigianato artistico nonché punto di partenza per il Tour della Castagna che, seguendo la cartina da ritirare nel punto informazioni della ProLoco, porterà le famiglie alla scoperta delle bellezze del luogo con tanti gadget. Piazza Ludovico Ariosto si confermerà poi regno dei più piccoli con i gonfiabili, la fermata del trenino Marola Express e la possibilità di sfidarsi sui mitici tricicli Grillo.
Alle 10.15 dalla piazza principale partirà la passeggiata guidata tra i castagneti secolari e i metati con IdeaNatura (info 338-6744818), mentre alle 10.30 apriranno gli antichi metati, edifici rurali del XVII per l’essicazione delle castagne. E’ fissata per le 11 la cottura della prima padellata di caldarroste, accompagnata da un buon bicchiere di vin brulè, mentre alle 15 prenderà il via l’intrattenimento “Savurett e castagna: saperi, sapori e leggende”. Alle 16 ancora assaggi e degustazioni di Savurett, mentre alle 17 si terrà l’attesa estrazione della Lotteria della Festa della Castagna.
Diverse le possibilità per il pranzo, dai ristoranti del paese, con proposte fuori menu dedicate alla castagna, al punto ristoro gestito da Carpineti da Vivere. L’animazione della piazza è affidata invece a Radio Circuito 29 capitanata da Stefano Franzoni e allo speaker Alessandro Zelioli. Per maggiori informazioni sul programma
tutte le info sulla festa

Programma di domenica 15 ottobre

fdc17Dopo il successo della prima giornata, la Festa della Castagna di Marola, giunta alla sua 54ª edizione, è pronta a fare il bis a base di caldarroste, castagnaccio, tortellini e tanti eventi per tutte le età. Promossa dall’Associazione Turistica ProMarola in collaborazione con il Comune di Carpineti, Carpineti da Vivere, Ideanatura e dagli esercizi commerciali del paese, la manifestazione vuole essere infatti un’occasione di incontro, divertimento e scoperta delle bellezze del nostro Appennino tutta dedicata a castagne, marroni, castagneti e metati. Per valorizzare il prodotto, sarà presente anche lo stand del Consorzio Castanicoltori Appennino Reggiano per illustrarne le diverse tipologie.
Valore aggiunto della giornata per le famiglie sarà poi il ritorno di Pompieropoli, lo spazio allestito dall’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco, sezione di Reggio Emilia che permetterà ai più piccoli di essere pompieri per un giorno.
Il programma della seconda domenica parte proprio dai secolari castagneti di Marola con la ciclo-escursione delle 9 proposta dal gruppo Cai Mtb, con iscrizione obbligatoria sul sito del Cai Reggio Emilia.
Allo stesso orario partirà la prima corsa della novità dell’anno, andata a ruba nella domenica d’esordio: è il trenino Marola Express che dal caseificio raggiunge piazza Ariosto e Abbazia Matildica. Sarà più facile così raggiungere piazza Giovanni da Marola che come da tradizione rappresenta il cuore della manifestazione con il Mercato dei Prodotti tipici dell’Appennino e dell’artigianato artistico e con la proposta di padellone per le caldarroste, vin brûlé e golosità a base di castagna.
Sarà proprio da lì che per inizieranno la passeggiata guidata tra i castagneti e i metati di Marola proposta da IdeaNatura per le 10.15 (info 338-6744818) e il Tour della Castagna per i più piccoli, disponibile per tutta la giornata ritirando la cartina nello stand ProLoco, che li porterà alla scoperta dei metati e a divertirsi con animazioni, storie d’un tempo, laboratori e truccabimbi. Alle 15.30, sempre per loro, ci sarà lo spettacolo di Agide Cervi dal titolo “La magia della castagna” mentre per tutta la giornata vicino al campo da bocce sarà possibile passeggiare a dorso di pony.
Diverse le possibilità per il pranzo, dai ristoranti del paese, con proposte fuori menu dedicate alla castagna, al punto ristoro gestito da Carpineti da Vivere. L’animazione della piazza è affidata invece a Radio Circuito 29, radio ufficiale dell’evento, e allo speaker Alessandro Zelioli.
Programma completo
Tutte le info sulla festa