Controllo di vicinato

La proloco di Marola per migliorare il livello di prevenzione al crimine sul territorio, propone di unire la nostra frazione alla rete già operativa a Carpineti ed altri comuni.
Per conoscere le modalità operative, si indice per GIOVEDEI’ 30 MAGGIO ore 21,00 presso i locali della proloco, un incontro con i referenti di Carpineti per il progetto con la presenza del comandante della stazione dei Carabinieri.

Tutto in una Valle

IMG_1632 (1)

Sabato 30 Marzo alle ore 9,00, al Centro Diocesano di Spiritualità e Cultura di Marola si terrà il convegno “Tutto in una Valle” dove verranno illustrati importanti ritrovamenti naturalistici, archeologici e medievali effettuati dal comitato scientifico CAI negli ultimi anni e che aprono nuovi scenari nel panorama ambientale e dell’insediamento storico della Valle del Tassobbio. Nell’ambito dell’incontro saranno anche illustrati gli esiti della catalogazione in zona del patrimonio artistico religioso da parte dell’Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Reggio Emilia.

Di seguito il programma:

9,00 / 9,30
Registrazione dei partecipanti / Apertura dei lavori con saluti dei rappresentanti delle amministrazioni comunali, del CAI Reggio Emilia, del Coordinamento val Tassobbio, del Mab Appennino Tosco-Emiliano e dell’Ente Parchi Emilia Centrale.

10,00
Massimo Gigante, naturalista – Nuove specie animali e vegetali ritrovate nella val Tassaro e il museo delle farfalle di Crovara

10,30
Giuliano Cervi, presidente comitato scientifico centrale
– Il santuario pre-protostorico del monte Lulseto presso Crovara: luogo di culto pagano preposto alla “saxorum veneratio”

11 / 11,15
Pausa caffè

11,15
Anna Losi, archeologa – Gli echi della battaglia medievale di Crovara negli importanti ritrovamenti effettuati nel corso delle campagne di ricerca degli anni 2017-2018

11,45
Mons. Tiziano Ghirelli – Le inedite risultanze della catalogazione del patrimonio artistico religioso di Marola e delle chiese della val Tassobbio

12,30 / 13,00
Dibattito / Conclusioni
Ricco rinfresco offerto a tutti i partecipanti

14,30
Visita facoltativa al santuario pre-protostorico del Monte Lulseto, guidata dagli esperti del Club Alpino Italiano
Per info e prenotazioni: 0522 436685 – www.caireggioemilia.it

L’evento e’ promosso dal Comitato Scientifico della Sezione di Reggio Emilia del Club Alpino Italiano, in collaborazione con il Coordinamento Val Tassobbio, le Pro Loco di Marola e Cortogno, Gruppo Archeologico Albinetano “Paolo Magnani”, la Società Reggiana di Archeologia, la Societa’ Reggiana di Scienze Naturali e l’Ufficio Diocesano Beni Culturali della Diocesi di Reggio Emilia.
per info: – www.valledeltassobbio.it
info@valledeltassobbio.it –www.caireggioemilia.it

Ritornano i Presepi di Marola

 

Natività di Piazza Giovanni da Marola - foto di Navibia

Natività di Piazza Giovanni da Marola – foto di Navibia

 

E’ una Natale da vivere insieme quello proposto dalla ProLoco per godere a pieno della bellezza di Marola anche in inverno.
Si parte dai presepi di luci che si inseriscono a pieno titolo nella “Via dei presepi” appenninica e si continua con l’immancabile Veglione di Capodanno in piazza Giovanni da Marola.
Sono otto i punti in cui si potranno trovare i presepi: in piazza Giovanni da Marola è presente un “presepe di luci a cielo aperto”, al Metato di Frazera una “capanna e un presepe tra i castagni secolari”, nell’Abbazia matildica una “natività artistica della tradizione di Pieve Fosciana”, un “presepe d’Appennino” a Borella, al km 76 della Statale 63, un “grande presepe a cielo aperto” in loc. La Svolta, un “presepe di luci” a Cà del Merlo così come saranno allestiti un presepe in Loc. Boastra e uno all’interno della chiesa di San Biagio.  Concedersi un giro per il paese ad ammirarli, sarà l’occasione perfetta per godersi la bellezza del paese anche d’inverno facendo una passeggiata per le sue vie e i suoi castagneti che nel silenzio di dicembre regalano atmosfere magiche.
La sera del 31 dicembre alle 23,45 poi largo alla festa con il consueto brindisi in compagnia con vin brûlé e panettone offerto dalla ProMarola davanti al falò dell’anno passato giunto alla sua trentesima edizione. Ritrovarsi davanti all’anno vecchio per brindare a un nuovo anno da vivere insieme è infatti una tradizione mai venuta meno a Marola, capace di riunire residenti e villeggianti di ogni età nel comune spirito di festa.

Lotteria della Castagna: i numeri vincenti

Di seguito pubblichiamo i numeri vincenti della lotteria legata alla 55^ festa della castagna.

1° Premio: 1176
Viaggio di 1 settimana per 2 persone con trattamento di pensione completa nel Villaggio VERACLUB di PUGLIA o CALABRIA da utilizzarsi entro il 14/06/2019 o dal 9/9/19.
2° Premio: 1544
Cofanetto Boscolo “Paesaggi Italiani”, soggiorno di 2 notti per due persone in pernottamento e colazione.
3° Premio: 1468
Cofanetto Boscolo “Gioelli d’Italia“ soggiorno di 1 notte per due persone in pernottamento e colazione.
4° Premio: 0184
Valigia Rocco Barocco.
5° Premio: 2794
Prosciutto Nostrano “Dina”
6° Premio: 3300
“Tortellata” per 4 persone all’Albergo Marola (coperto, tortelli, acqua e vino della casa).
7° Premio: 2890
“Gnocco e Tigelle” per 4 persone alla Trattoria Il Portico (coperto, gnocco, tigelle, salumi, acqua e vino casa).
8° Premio: 0303
Trolley viaggio
9° Premio: 3871
cesto prodotti tipici
10° premio: 1114
cesto prodotti tipici

Il ritiro dei premi può essere effettuato, previo appuntamento, presso l’Alimentari Bertoni Daniela – Via Dante Alighieri 77 Marola – tel 0522/813116. Al momento del ritiro è necessario consegnare l’originale del biglietto. Per maggiori informazioni: info@marola.it
I premi possono essere ritirati entro il 31 dicembre 2018. I premi non assegnati resteranno nel patrimonio di Associazione Turistica Pro Marola

Ringraziamenti

Locandina fdc

La Proloco di Marola ringrazia, ufficialmente tutti coloro che hanno permesso la realizzazione della 55′ edizione della Festa della castagna e tutti coloro che hanno partecipato e aderito ad essa.

Lo sforzo, non solo economico, richiesto da questa 55′ edizione è stato notevole e senza l’impegno di centinaia di ore dei nostri VOLONTARI, che hanno rinunciato a parte del loro tempo libero per dedicarlo alla nostra associazione, non saremmo riusciti a realizzare la Festa della Castagna. Il più bel ringraziamento e complimento che si possa fare a questi volontari è la partecipazione all’evento. La 55^ Festa della castagna ha visto un’adesione massiccia, probabilmente come mai in passato, e questo è stato motivo di orgoglio e ha ripagato gli sforzi fatti in questi mesi.

Il Consiglio della Pro Marola, RINGRAZIA tutti coloro che hanno partecipato, gli hobbisti e i produttori che hanno aderito alla manifestazione portando i loro prodotti e riempiendo la piazza di profumi e colori; l’Associazione Carpineti da Vivere, nostro partner che da oltre 15 anni gestisce in modo ineccepibile il punto di ristoro; Ideanatura e l’Ecomuseo per le passeggiate guidate e le visite al Metato Casa del Pan d’Albero; il gruppo Cai di mountain Bike per aver organizzato il raduno; la Croce Rossa di Carpineti, per il presidio sanitario; la Compagnia di San Vitale per l’animazione folkloristica; il Consorzio Castanicoltori dell’Appennino Reggiano per lo stand sulle diverse varietà di castagne ed innesti; Alessandro Zelioli e Stefano Franzoni, che hanno magistralmente condotto la festa ed intrattenuto il pubblico; la Banda musicale di Felina per aver offerto un allegro programma musicale; l’azienda Agriapistica “La Natura” per aver contribuito all’angolo del Savurett, le forze dell’ordine che hanno mantenuto l’ordine pubblico.
Ci sentiamo inoltre RINGRAZIARE per le animazioni del Tour della Castagna: Il gruppo Arceri Orione per aver portato il tiro con l’arco parco in Piazza Ludovico Ariosto, il Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco per l’animazione “Pompieropoli”, Agide Cervi per aver regalato momenti di allegria con il suo circo più piccolo del mondo, Amerigo Battilani con i suoi grilli; Veronica, Memy, Angela, Stefano e i ragazzi della Croce Rossa di Carpineti per le animazioni che si sono succedute nelle varie giornate, le biblioteche di Casina, Carpineti, Ventasso e Castelnovo Monti per aver inserito al Festa della Castagna all’interno del circuito “Bibliodays”, ed infine, l’Amministrazione Comunale che ha permesso la realizzazione dell’evento.
Un grazie ai nostri sponsor a partire dagli esercenti di Marola: Forno di Marola, Alimentari Dina, Osteria al Portico, Albergo Marola, Caseificio di Marola, Circolo Woodland, Trattoria la Svolta e Agriturismo il Castello, senza dimenticare il Credito Cooperativo Reggiano, le Cantine Riunite, Cabrioni Biscotti, Conad, Consorzio Parmigiano Reggiano, Az Agricola Leoni, Veratour, Geographica Viaggi, Sanavit, CAAR.
Un ringraziamento è inoltre dovuto a chi ha reso possibile la trasmissione ci vediamo in piazza? di domenica 7 ottobre: Marco Sepe di Agriappennino, Argo Pignedoli e la Prof.sa Diva Valli, Marco Picciati presidente del Consorzio Castanicoltori, Carpineti da Vivere, gli hobbisti Fabrizio Spaggiari e Massimiliano Lasagni, Fabrizio Carponi di Idenatura.
Nella speranza di non aver dimenticato nessuno…..

GRAZIE, GRAZIE GRAZIE E ANCORA GRAZIE… e vi rinnoviamo l’appuntamento ad ottobre 2019 con la 56^ Edizione!

Domenica ultimo atto con castagne e savurett

Locandina fdcDopo due domeniche di sole e di affluenza da record, la 55ª edizione Festa della Castagna di Marola si prepara alla terza ed ultima giornata di domenica 21 ottobre a tutto folklore, gastronomia e divertimento, rinnovando il felice connubio con la Festa del Savurett. L’ottima confettura di pere Spalèr sarà infatti ultimata domenica mattina in piazza Giovanni da Marola, pronta per essere assaggiata dagli amanti della festa della castagna più longeva dell’Appennino.

Promossa dall’Associazione Turistica ProMarola in collaborazione con il Comune di Carpineti, Carpineti da Vivere, Ideanatura e dagli esercizi commerciali del paese, la festa si snoderà come sempre intorno a piazza Giovanni da Marola dove si terrà il Mercato dei prodotti tipici dell’Appennino e dell’artigianato artistico. Da qui alle 10.15 partirà la passeggiata guidata tra i castagneti secolari e i metati con IdeaNatura (info 338-6744818), mentre alle 10.30 apriranno gli antichi metati di Frazera e Caviolla, edifici rurali del XVII per l’essicazione delle castagne tutti da visitare. Al metato di Caviolla domenica alle 11 ci sarà un laboratorio e letture per i più piccoli. In Via Alighieri n. 42 sarà presente una delegazione della CRI di Carpineti con animazioni per i più piccoli.

E’ fissata per le 11 la cottura della prima padellata di caldarroste, accompagnata da un buon bicchiere di vin brulè, mentre alle 15 tornerà l’originale spettacolo folkloristico della compagnia di San Vitale dal titolo “Castagne e Savurett, saperi, sapori e leggende” con letture di brani della tradizione e dimostrazioni della lavorazione delle castagne. Alle 16 poi assaggi e degustazioni di Savurett per tutti in attesa dell’estrazione della Lotteria della Festa della Castagna fissata per le 17.

Ai più piccoli sarà dedicata piazza L. Ariosto, stazione del trenino navetta “Marola express” e pista di gioco con i tricicli grillo. Attivo anche il Tour della Castagna che, seguendo la cartina da ritirare nel punto informazioni della ProLoco, porterà le famiglie alla scoperta delle bellezze del luogo con tanti gadget finali per chi avrà collezionato tutti i quattro timbri.

Diverse le possibilità per il pranzo, dai ristoranti del paese, con proposte fuori menu dedicate alla castagna, al punto ristoro gestito da Carpineti da Vivere. L’animazione della piazza è affidata invece a Radio Circuito 29, radio ufficiale dell’evento, e allo speaker Alessandro Zelioli.

Continua la 55^ Festa della Castagna

Locandina fdcDopo il successo della prima giornata, la Festa della Castagna di Marola è pronta a tornare con Pompieropoli, la “Magia della castagna” di Agide Cervi e la passeggiata mattutina nei castagneti. Giunta alla sua 55ª edizione, promossa dall’Associazione Turistica ProMarola in collaborazione con il Comune di Carpineti, Carpineti da Vivere, Ideanatura e dagli esercizi commerciali del paese, la manifestazione vuole essere un’occasione di incontro, divertimento per famiglie e valorizzazione del nostro Appennino a base di caldarroste, castagnaccio, birra alla castagna, tortellini, vin brûlé e molto altro.
Per raggiungere la Festa alle 9.30 il confermato trenino Marola Express farà la sua prima corsa collegando il Caseificio di Marola con piazza Ariosto e l’Abbazia Matildica, ripetendo poi il percorso fino alle 18.30. Il cuore dell’evento sarà come sempre piazza Giovanni da Marola dove il padellone per la cottura delle caldarroste, sarà attorniato dal Mercato dei Prodotti tipici dell’Appennino e dal Mercato dell’artigianato artistico con apertura degli stand fissata per le 10. Sarà proprio da lì che alle 10.15 inizierà la passeggiata guidata tra i castagneti e i metati del paese proposta da IdeaNatura (info 338-6744818).
Alle 10.30 poi apriranno gli antichi metati di Frazera e Caviolla, edifici rurali del XVII secolo per l’essicazione delle castagne, tutti da visitare: al metato di Caviolla ci sarà da divertirsi con laboratori e giochi a cura di Ludom.
In piazza Giovanni da Marola ci sarà invece lo stand dei Castanicoltori dell’Appennino reggiano con dimostrazioni di innesti e delle varie tipologie di castagne. Qui saranno presentati i progetti dei due gruppi operativi Biodiversamente Castagno e Castani-co che, in collaborazione con Ideanatura, mirano alla valorizzazione della biodiversità del castagno e alla cura dei castagneti da frutto per garantire un prodotto di qualità.
Sono tre poi le possibilità per i più piccoli e per le loro famiglie: alle 14 in piazza Ariosto tornerà “Pompieropoli, pompieri per un giorno”, l’allegra proposta della sezione di Reggio Emilia dell’Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco, alle 15 in piazza Giovanni da Marola ci sarà il nuovo spettacolo di Algide Cervi “Magia della castagna” e per tutto il giorno sarà attivo il Tour della castagna, percorso a tappe con premio finale percorribile ritirando la cartina presso lo stand della ProLoco.
Diverse le possibilità per il pranzo, dai ristoranti del paese, con proposte fuori menu dedicate alla castagna, al punto ristoro gestito da Carpineti da Vivere. L’animazione della piazza è affidata invece a Radio Circuito 29, radio ufficiale dell’evento, e allo speaker Alessandro Zelioli.

Biodiversamente Castagno e Castani-co alla Festa della Castagna

 

Ricercatori e castanicoltori lavorano insieme per preservare e valorizzare la castanicoltura da frutto

logo_titolo_colorato piccolologo def colorato piccoloI due gruppi operativi BIODIVERSAMENTE CASTAGNO E CASTANI-CO, ammessi al finanziamento dalla Regione Emilia-Romagna ai fini della Misura 16 del PSR 2014-2020, parteciperanno alla festa di Marola tramite percorsi didattici in castagneti in collaborazione con Ideanatura.  Obiettivi primari dei due gruppi sono quelli di testare, individuare e condividere le “linee guida volte allo studio, alla preservazione e alla valorizzazione della biodiversità del Castagno e alla migliore gestione dei castagneti da frutto per ottenere un prodotto di qualità favorendo la sostenibilità ambientale”. Il metodo di lavoro utilizzato prevede un approccio partecipativo e condiviso nell’ottica di avvicinare i risultati della ricerca alle esigenze dei castanicoltori: un passo importante verso una “cultura del territorio”. Le linee guida definite saranno, infatti, validate dalle aziende agricole e dagli enti di ricerca partecipanti al gruppo operativo e serviranno a promuovere e valorizzare il ruolo del castanicoltore come produttore di qualità e custode della sostenibilità ambientale del territorio di montagna.

I partner

I.TER Soc. Coop., azienda bolognese attiva nello studio dei suoli, coordina le attività dei due gruppi  composti dai seguenti partner:   ALMA MATER STUDIORUM – UNIVERSITA’ DI BOLOGNA- AZIENDA TIZZANO DI FOGACCI STEFANO –  AZIENDA AGRICOLA ANTICO BOSCO DI CANOVI DANIELE – AZIENDA AGRICOLA LA MARTINA DI DEGLI ESPOSTI ANDREA – AZIENDA TEGGIOLINA DI MARCO PICCIATI – SOCIETA’ AGRICOLA TERRA AMICA DEI MENETTI S.S. – SOCIETA’ AGRICOLA MONARI & C. – CONSORZIO CASTANICOLTORI DELL’APPENNINO BOLOGNESE – CONSORZIO CASTANICOLTORI DELL’APPENNINO REGGIANO – ASSOCIAZIONE NAZIONALE CITTA’ DEL CASTAGNO.

Per maggiori informazioni