Passeggiare tra i secolari castagneti che avvolgono l’intero territorio marolese rappresenta un’esperienza rilassante e salutare. A questo scopo la Pro Loco di Marola ha progettato, e si preoccupa di tenere in buone condizioni, una serie di itinerari di diverse difficoltà che consente a tutti d’immergesi nella natura a piedi ed in mountain bike.

Cartina dei sentieri di Marola

informazioni

partenza: Loc. Pianellino
arrivo: Marola centro
lunghezza indicativa: Km 5,6
tempo di percorrenza a piedi: 1 h 45′ – facile
dislivello complessivo: m. 440
segnavia: bianco/rosso e tabelle nelle incroci
Tipo di percorrenza: a piedi e in bicicletta

logo viewranger

percorso e tracciato gpx.

Il percorso permette di osservare la bellezza della Val Tassobbio da entrambi i lati della vallata ed offre la possibilità di ammirare le bellissime cascate del Torrente Tassobbio. Il percorso inizia in località “Pianellino” all’inizio del paese lato Casina, e dopo un primo tratto pianeggiante si addentra nel bosco di castagni scendendo in modo deciso per circa 150 metri. Arrivati nei pressi di una radura si deve svoltare prima a destra poi subito a sinistra per continuare la discesa ai lati del bosco fino ad immettersi su una carraia che attraverso ampie radure conduce alla località Fiora. Da qui si può godere di una bellissima visuale sul paese di Casina e sulla Val Tassobbio. Si prosegue su percorso non asfaltato fino alla frazione di Cà Pietro dove occorre svoltare a destra per imboccare la strada che conduce a Case Morelli. Attraversata la frazione bisogna svoltare a destra ed imboccare il tratturo che scende in direzione est. Percorso qualche centinaio di metri svoltare a sinistra e continuare la discesa costeggiando un campo fino ad incontrare la carraia proveniente da Migliara dove bisogna svoltare a destra per aggirare la statale 63 sfruttando il sottopassaggio. Oltrepassata la s.s. 63 occorre riprendere il tratturo che scende fino ad arrivare al greto del Tassobbio. Guadato il torrente il sentiero risale in sottobosco fino alla località di Branciglia dove è necessario imboccare la strada che conduce alla Corbella. Giunti all’incrocio con il percorso n. 6 si deve imboccare il sentiero dell’acquedotto che riporta all’interno del castagneto. Poco dopo aver superato l’incrocio con il sentiero che scende dalla Badia si giunge ad un nuovo incrocio dove si può svoltare a destra ed imboccare il percorso che scende alle “Cascate del Tassobbio” per ammirare i bellissimi salti del corso d’acqua, o risalire fino alla Fontanaccia, passando dal campo sportivo, e quindi a Marola.

andamento 3